img_20161030_113907img_20161030_113748img_20161029_162325img_20161029_162329img_20161030_110827img_20161030_113748

    •  Nemelaka……parola giapponese che significa “voluttuoso”… Usata in pasticceria per definire una meravigliosa crema a base di cioccolato e panna ..la cui cremosità è davvero sorprendente.

    Io ho seguito la ricetta del grande maestro pasticcere Maurizio Santin, che ho avuto modo di conoscere in occasione di Sweety a Milano e l’ho utilizzata per farcire una torta millefoglie ( qui però devo aprire una parentesi perchè ho utilizzato la pasta soglia già pronta, che comunque ho rimaneggiato).

    Ingredienti :

    Per la crema nemelaka:
    – 200 g.di latte;
    – 250 g.di cioccolato fondente al 60%
    – 400 g. di panna al 35% di grassi;
    10 g di sciroppo di glucosio;
    5 g. di gelatina;
    Per la millefoglie :

    – una confezione di pasta sfoglia già stesa;
    – 250 g. di lamponi freschi ;
    Preparazione :

    La nemelaka ê una crema che necessita di riposare per raggiungere una certa consistenza e cremositá quindi consiglio di prepararla un giorno prima ;

    Preparazione :

    • Idratare la gelatina in acqua fredda;
    • Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria facendo attenzione che la temperatura non superi i 50 gradi;
    • In un pentolino scaldare il latte con lo sciroppo di glucosio fino a raggiungere la temperatura di 70 gradi;
    • Unire la gelatina strizzata e filtrare il composto;
    • Versare quindi il latte caldo sul cioccolato in tre tempi diversi , mescolando dal centro verso l’esterno del recipiente;
    • Versare quindi la panna fredda di frigorifero sul composto ed emulsionare con un frullatore ad immersione cercando di inglobare meno aria possibile;
    • Riporre quindi il composto in frigorifero e lasciare riposare per almeno 12 ore;

     img_20161030_113907
    – Nel frattempo preparare la sfoglia:
    Srotolare la pasta sfoglia e stenderla con il mattarella;
    -Con una forchetta praticare quanti più fori possibili in tutta la superficie (serviranno per evitare che la pasta non si gonfi durante la cottura in forno);
    – se volete ottenere l’effetto caramellato spolverizzate la pasta di zucchero a velo;
    – cuocere quindi la pasta in forno per una ventina di minuti;
    Comporre il dolce:
    – Ricavare dalla pasta sfoglia tre rettangoli di uguali dimensioni cercando con un coltello affilato di pareggiare i bordi;
    – Togliere la nemelaka dal frigo e con l’aiuto di una sac à poche trasferirla sulla pasta sfoglia;
    – Distribuire i lamponi su ogni strato;
    – Coprire con l’ultimo strato di pasta sfoglia;
    Io ho spolverizzato di zucchero a velo l’ultimo strato di pasta ottenendo quell’effetto torta diplomatica, ed ho decorato con qualche frutto di alchechenji.

    Leave a Reply