L’idea di preparare un risotto al profumo di lavanda mi affascinava da tempo.

La m8a preoccupazione era che il piatto potesse avere alla fine quel gusto di “saponetta”.Dovevo quindi trovare il modo per evitare questo effetto finale quindi ho provato una mangecatura con un formaggio stagionato ma non troppo sapido, in modo da non coprire il gusto della lavanda.

qui di ho provato con un provolone dolce, non quello affumicato che avrebbe conferito un sapore troppo forte.

Condiglio poi di mettere in infusione i fiori di lavanda per una notte intera ed utilizzare l’acqua dopo averla filtrata alternandola al brodo vegetale.

Il risultato è stato eccellente .

Ecco la ricetta:

Ingredienti per 4 persone:

280 g. di riso Carnaroli (nelle mie ricette io utilizzo sempre il Carnaroli ma sono indicati anche Arbirio, Roma, Vialone)

1 scalogna,

1\2 bicchiere di vino bianco secco,

l’olio evo,

brodo vegetale q.b.

una decina di petali di lavanda,

150 g. di provolone dolce .

una noce di burro

Preparazione :

Pin una tazza da latte di acqua mettere i fiori di lavanda e lasciarli in infusione una notte.

tritare lo scalogno e farlo appassire in una casseruola con l’olio evo , unire il riso e farlo tostare per un paio di minuti.

Sfumare con il vino e coprire con il brodo vegetale.

Lasciarecuocere il riso per una decina di minuti poi unire un po’ dell’acqua dininfusione della lavanda.

Proseguire la cottur per altri 8-10 minuti (dipende dalla varietà di riso utilizzata )

Nel frattempo tagliare la provola a cubetti

A cottura ultimata mantecare lontano dal fuoco, unire la noce di burro e la provola.

Servire il risotto disponendo sopra un paio di petali di lavanda.

 

 

 

 

Leave a Reply